Chi siamo

BREVE PRESENTAZIONE DELLA NOSTRA ASSOCIAZIONE

 

Arteam logo

L’Associazione Culturale Arteam opera dal 2000 nel settore della cultura e dell’arte.
Attiva su diversi fronti fin dal primo anno, ha saputo ricavarsi una notevole notorietà e visibilità soprattutto a livello nazionale grazie alla sua pubblicazione periodica,

espoarte_logo

che da newsletter d’arte locale ha saputo conquistare lettori, pubblico, critica, consenso e autorevolezza, diventando uno tra i magazine di arte contemporanea più apprezzati in tutta Italia sia dagli addetti ai lavori sia da appassionati e collezionisti.

Ma Arteam non è solo Espoarte. Arteam è anche un’Associazione che ha realizzato decine e decine di mostre d’arte e, dal 2001 al 2006, ha ideato e organizzato il Premio Espoarte, poi diventato European Arteam Prize, ampliato nell’edizione 2006 a

logo_ICONarts

(International of Contemporary Arts) con notevole successo di iscritti e di partecipazione del pubblico alla mostra finale, sempre realizzata al Museo Civico di Albissola Marina di via dell’Oratorio (eccezion fatta per l’edizione 2006 che è stata sviluppata, oltre che nella sede “storica”, nella Sala Consiliare del Comune di Celle Ligure, dove si è svolta la mostra dei finalisti del Premio Under 30).

La storia di Arteam è lunga e la sua attività molto importante. Tra il 2001 e il 2003, la sede è stata trasformata in spazio espositivo, prendendo il nome di

artsaloon

e inaugurando con una mostra personale delle ceramiche di Milena Milani. Sono state oltre 40 le mostre personali (e qualche collettiva) presentate in Artsaloon Contemporary, prima che lo spazio espositivo fosse letteralmente “mangiato” dalla redazione di Espoarte che nel 2003 ha trasformato la sua pubblicazione in un magazine periodico di interesse nazionale.

Più recentemente, Arteam ha istituito gli

logo_ESPOARTE-AWARDS

Si tratta di un progetto importante e ambizioso, volto a dare un riconoscimento agli operatori e ai protagonisti della scena artistica e culturale italiana che si sono particolarmente distinti per qualità ed efficenza del lavoro, dell’attività o dei servizi proposti al pubblico, in un periodo storico particolarmente difficile come quello che stiamo vivendo.
Gli ESPOARTE:awards sono stati assegnati da una “Giuria” composta da 500 opinion leader e personalità del mondo dell’arte e della cultura, selezionando i più autorevoli tra curatori, critici, galleristi, artisti, operatori culturali, direttori di musei e fondazioni, organizzatori di eventi e mostre, direttori di fiere. Questa qualificata Giuria ha aiutato la nostra testata a premiare la qualità della proposta culturale offerta dai candidati.
La premiazione della prima edizione è avvenuta durante Artefiera Bologna 2014 e ha visto 11 premi assegnati tra le 71 candidature totali. I premi sono stati assegnati in riferimento alla stagione 2012/2013 alle seguenti categorie: Artista dell’anno (6 nomination, vincitore Aron Demetz); Artista Under 45 dell’anno (8 nomination, Ettore Frani); Artista Under 35 dell’anno (8 nomination, Roberto Pugliese); Direttore Di Museo/Curatore Istituzione dell’anno (6 nomination, Massimiliano Gioni); Personalità del Mondo della Cultura dell’anno (7 nomination, Hans Ulrich Obrist); Fondazione dell’anno (5 nomination, Fondazione Museo Pino Pascali); Museo dell’anno (7 nomination, Collezione Maramotti); Miglior Padiglione Nazionale Biennale di Venezia 2013 (7 nomination, Padiglione Belgio – Berlinde De Bruyckere); Miglior Evento Collaterale Biennale di Venezia 2013 (6 nomination, Omar Galliani. The Dream of Eurasia); Miglior Mostra Parallela alla Biennale di Venezia 2013 (5 nomination, Rudolf Stingel a Palazzo Grassi ex aequo Wunderkammer, Camera delle Meraviglie Contemporanea a Palazzo Widmann); Miglior Copertina di Espoarte (6 nomination, Paolo Grassino su Espoarte #77).

Nel campo della diffusione e della divulgazione dell’arte e della cultura, moltissimi sono stati i progetti editoriali realizzati da Arteam.

biennale2011-guida biennale2011-thebest
Tra le tante guide all’arte contemporanea realizzate citiamo, per semplicità, le guide alla Biennale di Venezia (che nel 2009 è stata distribuita in 50000 copie agli abbonati di Espoarte e a Venezia nelle zone strategiche e nevralgiche della chermesse lagunare) e quella alla Biennale 2011, che nella versione ebook è stata scaricata da oltre 200000 lettori.

 

One Comment

  1. Pingback: - Alessandra Calò

Comments are closed.